Associazione Nazionale
         Insegnanti Diplomati

                             home                        

 iscriviti

 contatti

 
I cookie aiutano il sito a fornire i propri servizi. Navigando sul sito accetti il loro utilizzo. Per saperne di più


 
rassegna stampa
leggi e circolari
normativa
link utili
la costituzione
contratto scuola:
c.c.n.l. 2002-05
c.c.n.l. 2006-09
commissioni cultura:
camera e senato
archivio in progress

 

 

13 aprile 2016

QUESTIONI ATTUALI DELLA SCUOLA E DELLA CATEGORIA

  Nei mesi da novembre ad oggi abbiamo svolto e svolgiamo un lavoro mirato e puntuale su tutte le questioni attuali della categoria e della scuola, con esiti importanti, che renderemo noti complessivamente appena si saranno consolidate le soluzioni che sembrano maturare con il MIUR.

Paolo Grillo


13 aprile 2016

REFERENDUM DEL 17 APRILE

ANDIAMO A VOTARE E
 
VOTIAMO SI’ ALLA CHIUSURA DELLE TRIVELLE ENTRO LE 12 MIGLIA
ALLA SCADENZA DELLE CONCESSIONI

    Cari colleghi, cari lettori, vi rivolgo questo invito al voto a favore del quesito referendario del 17 aprile esprimendomi solo a titolo personale: [Segue]

Paolo Grillo


 

12 novembre 2015

LO SCIOPERO DEL 13 NOVEMBRE COME PRIMO RIAVVIO DELL’INIZIATIVA UNITARIA

  Salutiamo con grande calore e partecipazione le iniziative del 13 novembre come primo momento di ricomposizione di un largo fronte unitario delle OO.SS di base, premessa decisiva per la possibilità di capovolgere i rapporti di forza che schiacciano i lavoratori in ogni senso ed in ogni campo – rapporti che pure dipendono solo dalla sfiducia largamente diffusa nel mondo del lavoro sulla possibilità di autoorganizzarsi e darsi un progetto unitario all’altezza dello scontro con i poteri antidemocratici che sgovernano economia e società, e a tale sfiducia la lunga divisione tra chi vuole rappresentare l’alternativa ha senza dubbio contribuito significativamente.

Domani saremo in piazza ed in sciopero per i comuni obiettivi dei lavoratori della scuola assunti nelle piattaforme di convocazione delle iniziative, proponendoci di riprendere un percorso comune che ora appare comunque più vicino.                                                                 

Paolo Grillo  Segretario AID


 

10 luglio 2015

Il Messaggero intervista Paolo Grillo

[Segue]


 

27 maggio 2015

CONFRONTO TRA DDL ATTUALE (A. SENATO1934) E DDL GOVERNATIVO ORIGINARIO (A. CAMERA 2994)

Una volta tanto approfittiamo del lavoro (lodevolissimo) svolto da altri.
Attendevamo dall’U. Studi del Senato il dossier sul ddl di riforma della scuola, che mettesse in confronto il testo originale del governo (A. Camera 2994) con quello finale della Camera, dopo le modifiche portate in Commissione (e fin qui c’è il confronto elaborato dal dossier Camera pubblicato qui il 21 maggio) e poi in aula (che è il testo ripreso nell’A. Senato 1934, da cui si parte nella Commissione Cultura del Senato).
Bastava insomma mettere a fronte il 2994 Camera con il 1934 Senato (possibilmente qui indicando le modifiche apportate dall’aula Camera distinte da quelle, già viste nel confronto suddetto, recate dalla Commissione Cultura Camera) per poter vedere finalmente quanto e come il DDL del governo è stato o no modificato – e quindi, poi, quanto verrà cambiato al Senato…e alla fine cosa uscirà fuori!
Ma questo semplice confronto il dossier 216 del Senato non lo fa - né siamo riusciti ad avere notizia dai funzionari se questo confronto sarà prodotto al più presto (la discussione in Commissione è già domani 28 maggio!).
Allora abbiamo chiesto ad un collega informatico, sempre molto presente, di predisporre il confronto.
Ma lui, dopo aver iniziato il lavoro, lo ha trovato già fatto e messo in rete dal noto funzionario ministeriale Dr. Max Bruschi.
E allora ci complimentiamo e lo ringraziamo, riprendendo il suo testo e la sua presentazione, qui in premessa:

<< Ecco il testo uscito dalla Camera, con l'originale a fronte e le modifiche effettuate dall'aula in giallo. Penso possa essere utile per valutare compiutamente il lavoro parlamentare. Ora tocca al Senato. E mi scuso degli eventuali errori di questa produzione "artigianale">>.

Testo Ac2994 votato dall'aula


25 maggio 2015

TESTO DEFINITIVO DEL DISEGNO DI LEGGE APPROVATO DALLA CAMERA E PASSATO AL SENATO

Indice del disegno di legge

 


21 maggio 2015

DOCUMENTI DELLA TRATTAZIONE ALLA CAMERA DEL DDL SULLA SCUOLA:

* ELENCO ED INTESTAZIONI DEI DDL COLLEGATI
* PARERI DELLE COMMISSIONI PARLAMENTARI ( pag. 7 - pag. 46)
* CONFRONTO TRA TESTO INIZIALE DDL GOVERNATIVO E TESTO DELLA VII COMMISSIONE (pag.47 - pag. 156)


28 aprile 2015

PARTECIPIAMO TUTTI ALLO SCIOPERO DEL 5 MAGGIO!!

  Negli antecedenti 32anni di vita dell’AID, nei precedenti anni del Coordinamento ITP e Stenodattilo, e in tutti gli anni di attività della storica associazione di categoria (ANITP, poi ANITPAT), nata nell’immediato dopoguerra e scioltasi nel 1975 per confluire nei tre sindacati confederali e nello SNALS – salvo poi rinascere tre anni dopo come Coordinamento, e poi come AID...[Segue]

Paolo Grillo
 


 

17 aprile 2015

NEWSLETTER n.8 LIP SCUOLA

 



15 aprile 2015

RIPROVIAMO A MUOVERCI PER

UN’UNITA’ OPERATIVA ORIENTATA E QUALIFICANTE

SU CONTENUTI PRIORITARI E CON AZIONI ADEGUATE

DI TUTTO IL MONDO DELLA SCUOLA

   Dopo un anno di progressiva crescita di iniziative e di elaborazioni alternative, e di fronte al progressivo forsennato attacco governativo al lavoro, nell’Assemblea Nazionale degli “Autoconvocati della scuola” tenutasi a Roma il 12 aprile u.s., alla quale abbiamo partecipato, ci pare si possa definitivamente dire che è nato un nuovo Movimento di Base – totalmente trasversale e, insieme, radicale.

  Un Movimento che potrebbe essere decisivo per la nuova fase dei rapporti sociali e politici che si è aperta con l’avvento delle “riforme” Renzi – e dunque un Movimento sul quale ampiamente torneremo per descriverlo e per analizzarne potenzialità, prospettive e possibili strutturazioni, oltre che aspetti della nostra partecipazione.

  Intanto un quadro completo del nuovo Movimento è presente sul sito

www.autoconvocatiscuola.altervista.org

Le prime due iniziative nazionali confermate sono:

  • la presenza alla Manifestazione nazionale delle RSU scuola di CGIL, CISL, UIL, SNALS e GILDA per sabato 18 aprile a Roma, in piazza SS. Apostoli alle 10,30 (vedi su sito FLCGIL) – con un concentramento autonomo degli autoconvocati e la sottolineatura   (oltre a contratto, risorse, stabilizzazioni e “no preside sindaco” già condivisi almeno nominalmente dalle 5 OO.SS. suddette)  della inemendabilità del DDL governativo, del sostegno agli elementi fondanti della LIP (legge di iniziativa popolare alla definizione della quale a suo tempo noi stessi demmo contributo e consenso), del rifiuto della delega in bianco per la modifica governativa dello stato giuridico e delle norme scolastiche;

 

  • lo sciopero nazionale e manifestazione del 24 aprile indetti da Autoconvocati e da USB, UNICOBAS, ANIEF,USI (vedi su sito Autoconvocati e su quelli delle OO.SS. suddette, con piattaforma e modalità).

  A tali iniziative l’AID aderisce pienamente e porterà nel Movimento e nelle iniziative le specifiche richieste ulteriori dei docenti diplomati.

 Paolo Grillo


01 aprile 2015

All’Ufficio di Presidenza della VII Commissione permanente della Camera

Oggetto: Richiesta di audizione sul DDL A.C. 2994
 [Segue testo]
 


01 aprile 2015

ECCO IL TESTO DEFINITIVO DEL DDL SULLA "BUONA SCUOLA", PRESENTATO ALLA CAMERA.
EVITIAMO CHE DIVENTI LEGGE DEL NOSTRO STATO NELLE SUE PARTI INDEGNE!
DIPENDE SOLO DAI LAVORATORI DELLA SCUOLA E DA GENITORI E STUDENTI.
MOBILITIAMOCI TUTTI INSIEME, AUTOCONVOCHIAMOCI!!
 [Segue testo]


13 marzo 2015

IL DDL USCITO DAL CONSIGLIO DEI MINISTRI:
LA "BUONA SCUOLA" SECONDO RENZI!!
 
   [Segue testo]


Rassegna stampa 13 marzo 2015

Il Corriere della sera Il Centro
Avvenire Il Gazzettino
Il Foglio Il Giornale
Il manifesto Il Secolo XIX
Il Messaggero Il Sole 24 ore
Italia Oggi La Gazzetta del Mezzogiorno
Il Piccolo La Repubblica
La Stampa Libero
   

12 marzo 2015

IMMEDIATAMENTE SUPERATA L’ESCLUSIONE DEGLI ITP COMPRESENTI !

 Con grande soddisfazione prendiamo atto che il MIUR (nelle persone della Drssa D’Amato e della Direttrice degli Ordinamenti, Drssa Palumbo, preposta al provvedimento) ha immediatamente rettificato – come preannunciatoci ieri e subito relazionato su questo sito – la dizione della C.M. 5 /2015 che escludeva gli itp compresenti dalla nomina come commissari interni nelle commissioni per gli esami di stato 2014/15.
 Pubblichiamo qui sotto il testo del tempestivo provvedimento di rettifica, frutto del solo nostro intervento (salvo prova contraria). Ma c’è dell’altro da fare da parte del MIUR!...
[Segue]          [Rettifica O.M. Esami di Stato]

Paolo Grillo


11 marzo 2015

ESCLUSIONE ITP COMPRESENTI DA ESAMI STATO:
IN VIA DI ELIMINAZIONE

  Oggi pomeriggio la Dirigente ministeriale firmataria della C.M. n° 5/2015 sulla formazione delle commissioni per gli esami di stato mi ha cortesemente contattato, comunicandomi che il nostro rilievo contro la soppressione dell’inciso che precisava la pari partecipazione dei colleghi compresenti alle commissioni d’esame è stato accolto e che in tal senso la C.M. stessa sarà al più presto rettificata...[Segue]

Paolo Grillo


10 marzo 2015

“ITP” E COMMISSARI INTERNI NEGLI ESAMI DI STATO
PER L’A.S. 2014-2015

  Nella prima regolamentazione degli esami di stato successiva all’emanazione della legge n. 124 del 3 maggio 1999 (che, come noto, all’art.5 co.1, definiva la piena titolarità dei docenti tecnico-pratici sulle materie insegnate anche nel caso di compresenza col docente teorico,...[Segue]

DS Prof. Marco Guspini


11 dicembre 2014

SUGLI SCIOPERI GENERALI
E SULLE INIZIATIVE DI LAVORATORI E CITTADINI PER
“SALVARE IL PAESE”

  Domani, 12 dicembre, ci sarà lo sciopero generale indetto da CGIL e UIL; il 1° dicembre c’è stato lo sciopero della CISL nel p. impiego; il 14 e 21 novembre c’è stato lo sciopero generale dei metalmeccanici della FIOM e il 14 novembre stesso c’è stato lo “Sciopero sociale generale e generalizzato” indetto da diverse OOSS di base, che insieme con altre avevano anche indetto lo sciopero generale del 24 ottobre…[Segue]

Paolo Grillo


15 settembre 2014

LA “CATTIVA-BUONA S(C)OLA” DI
UN “GRANDE SOLA”?

   Non si potrà dire che ci siamo espressi precipitosamente sul grande “poema scolastico” renziano: abbiamo proposto più di due mesi fa di aprire una consultazione interna alla categoria, lasciando prudentemente aperta la valutazione specifica e finanche quella articolata complessiva, pur evidenziando subito i rischi della linea “modernizzatrice” che conforma tutto il testo; e rifuggendo intenzionalmente perfino dallo stigmatizzare subito (e perfino dal sottolineare) – come pure avremmo potuto, e forse dovuto – la sfrenata invasione di campo sugli aspetti meramente contrattuali (sia economici che normativi), da riservare, invece, al confronto tra i lavoratori e il governo. [Segue]                                                                                       [Scarica pdf]

Paolo Grillo


 

7 settembre 2014

RICOMINCIAMO DA RENZI.

O FORSE CONTRO?

   Tanti anni fa, quando ancora scalavamo - con enorme fatica ed esiti altalenanti di avvicinamento e di stop - la montagna della discriminazione legislativa della categoria [voto solo consultivo per tutti gli “ITP”compresenti (ormai, già allora, quasi tutti), voto poi totalmente perequato con la legge del 1999 e la relativa circolare 28 del 2000 (a proposito, cerchiamo di difendere di più nelle singole scuole la parità così sancita)], all’ennesimo scottante insuccesso si era diffuso un forte scoramento tra molti colleghi (<<…sono almeno vent’anni che spieghiamo a tutti le nostre ragioni e non se ne vede la fine…non ce la faremo maitocca ricominciare tutto da capo ogni 9-12 mesi che cambia ministro!>>). [Segue]
  

Paolo Grillo


LA "BUONA SCUOLA" SECONDO RENZI

La Riforma

Rassegna stampa 3-4/settembre/2014

Il Corriere della sera Il Centro ed. nazionale
Il Mattino di Napoli Il Corriere della sera
Il Fatto quotidiano Il Giornale
Il Manifesto Il Mattino di Napoli
Il Messaggero Il Sole 24 ore
Italia Oggi La Gazzetta del mezzogiorno
La Nuova Sardegna La Repubblica
La Stampa Libero
   

 

5 giugno 2014     

CORSI CLIL

  In considerazione del regolare avvio dei corsi CLIL attivati nelle diverse province e sentiti alcuni dei colleghi interessati, si ritiene opportuno posticipare alla conclusione dei corsi stessi le preannunciate ulteriori considerazioni di merito sulla nota  Prot. n. 0003800 - 17/04/2014 -dell’Ufficio VI della Direzione generale del personale MIUR a suo tempo pubblicata.
I colleghi sono invitati a segnalare all'Associazione gli eventuali problemi – specie se preclusivi alla partecipazione o alla attestazione – che si dovessero presentare in itinere, rispetto ai quali sarà presa in considerazione ogni adeguata risposta nei confronti dell'Amministrazione.

UFFICIO TECNICO

  Anche sull’istituzione dei posti di U.T. in organico di diritto negli istituti tecnologici che ne siano tuttora privi non abbiamo ricevuto finora segnalazioni di diniego.
Restiamo convinti che per tali nuove istituzioni, e solo per esse – formalmente previste in termini generalizzati dai decreti Gelmini e solo per ragioni economico-organizzative finora rinviate ai soli ambiti di utilizzazione/ricollocazione di colleghi appartenenti a classi di concorso in esubero nell’istituto o in provincia – non possano e non debbano valere né le limitazioni dettate dalla dotazione organica provinciale né dalla procedura delle “compensazioni”, che negli anni scorsi hanno coordinatamente determinato la falcidia dei posti di U.T. effettivamente istituiti; e che non abbia alcun fondamento giuridico né economico l’indicazione, che localmente pare affermarsi, di istituire “il minimo possibile” di tali posti.
Concretizzeremo tali nostre valutazioni, dopo i comunque opportuni tentativi di chiarimento ulteriore, qualora qualche collega ci ha segnali disguidi, ostacoli o formali dinieghi in presenza delle condizioni previste dal D.M. vigente, prendendo anche in tal caso in considerazione ogni adeguata risposta.

                                                                                                             Paolo Grillo


23 aprile 2014

CORSI CLIL

  Nel Corso della giornata di ieri abbiamo potuto, grazie al portale www.flcgil.it, prendere visione dell’avvenuta comunicazione della nota che ci era stata annunciata, il 2 aprile, dal MIUR .
La Nota 3800 del 17 aprile 2014, avente per Oggetto: “Attuazione delle iniziative di cui al D.DGPER n. 89/2013 – Decreto di impegno DGPFB n 549/13 – Avvio dei corsi di formazione”, (non inviata alle Organizzazioni Sindacali e non pubblicata sul portale istituzionale del MIUR), con la quale si forniscono ulteriori chiarimenti sui corsi CLIL e, contestualmente, riapre i termini di iscrizione ai corsi.
La formulazione della suddetta Nota sembra improntata, di fatto, nonostante una timida apertura, alla totale esclusione degli Insegnanti Tecnico-Pratici dai corsi CLIL, contraddicendo, sostanzialmente, quanto telefonicamente anticipatoci dal Dott. De Angelis.
Stiamo valutando tutte le opzioni possibili per far sì che venga garantito ai docenti Tecnico-Pratici il rispetto della normativa vigente e, di conseguenza, la piena agibilità dei corsi CLIL così come ad essi spetta.
Pubblicheremo uno specifico comunicato non appena sarà possibile comprendere meglio  il significato che ad alcune enunciazioni presenti nella Nota di cui sopra attribuisce il MIUR.

    Paolo Grillo
 


02 aprile 2014

CORSI CLIL

NON CI SONO ELEMENTI OSTATIVI PER L’ACCESSO DEI DOCENTI TECNICO PRATICI AI CORSI CLIL-MIUR  DI IMMINENTE AVVIO A LIVELLO NAZIONALE

  Finalmente siamo riusciti, questa mattina, ad avere un colloquio telefonico con il Dott. Gildo De Angelis, dirigente facente funzione  di Direttore Generale per il Personale Scolastico.
Il Dott. De Angelis, con grande cortesia, ha detto di essere al corrente della situazione di esclusione dei docenti tecnico pratici dai corsi CLIL che stanno per essere avviati dalla Amministrazione a livello regionale.
Ha affermato che non ci sono ragioni per escludere i docenti tecnico pratici dai corsi CLIL, anche in considerazione del fatto che sugli 8000 posti previsti risultano acquisite circa 5000 iscrizioni.
Il Dott. De Angelis, in conclusione, ci ha informato che il suo Ufficio, pubblicherà, nel corso dei prossimi giorni, una nota per chiarire definitivamente la questione.

    Marco Guspini

 


27/03/2014
 

Sull’attuale esclusione degli ITP dai corsi CLIL

  In seguito alle numerose segnalazioni  giunte da alcuni colleghi  da diversi luoghi del Paese all’Associazione nel corso degli ultimi giorni, tutte riguardanti l’inspiegabile estromissione dei docenti tecnico pratici dai corsi CLIL che sono alla vigilia del loro avvio,  abbiamo immediatamente preso contatto con il Dott. Giovanni Margiotta, indicato dall’USR ad alcuni colleghi, come il responsabile del procedimento concorsuale relativo ai corsi stessi.
Il Dott. Margiotta, con estrema cortesia, ha sostanzialmente riferito di avere una precisa indicazione riguardo al fatto che ai corsi CLIL possono partecipare soltanto “i docenti che insegnano materie di indirizzo”. Abbiamo spiegato al nostro gentile interlocutore che i docenti di laboratorio, i così detti ITP,  sono proprio tra quelli che insegnano tali discipline negli istituti tecnici e negli istituti professionali.
Il Dott. Margiotta, pur dichiarando di comprendere la situazione ci ha informato che nulla potrebbe fare lui e che soltanto il dott. De Angelis e/o il Capo Dipartimento Dott. Chiappetta possono eventualmente fare qualche cosa per chiarire la situazione. Infine, il Dott. Margiotta, ha concluso dicendo che il MIUR avrebbe, comunque, risposto qualora l’Associazione avesse prodotto una specifica istanza scritta diretta agli organi superiori dell’Amministrazione.
Questa mattina il Segretario Generale dell’AID, Prof. Paolo Grillo, accompagnato dal Ds Prof. Marco Guspini, si è recato personalmente al MIUR  per chiedere, per le vie brevi, un incontro urgentissimo con il Dott. De Angelis e/o con il Dott. Chiappetta.
Le ragioni della richiesta di incontro sono state esposte alla segreteria del Dott. Chiappetta ma ci è stato risposto che lo stesso era impegnato in una serie di riunioni programmate da tempo e quindi sarebbe stato possibile interloquire con il Dott. De Angelis al temine della riunione alla quale stava partecipando in quel momento. 
A fronte di un tempo di attesa stimato in 10 minuti , si è atteso per oltre un’ora. Durante l’attesa si è creata l’occasione per incrociare rapidamente il Dott. Chiappetta  il quale, messo sommariamente al corrente della questione, rispondeva lapidario che: ”se ne occupa il Dott. De Angelis”.
Tornati alla segreteria del Dott. Chiappetta si è avuta l’informazione che il Dott. De Angelis avrebbe ricevuto i rappresentanti dell’AID domani mattina, previa telefonata di conferma.
Domani mattina i rappresentanti dell’Associazione torneranno alla carica per essere ricevuti dal responsabile indicato dal Capo Dipartimento Dott. Chiappetta.

 


 

IPOTESI DI CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE INTEGRATIVO CONCERNENTE LE UTILIZZAZIONI E LE ASSEGNAZIONI PROVVISORIE DEL PERSONALE DOCENTE, EDUCATIVO ED A.T.A. PER L’ANNO SCOLASTICO 2014/15.

 


O. M. Mobilità 2014 (fonte MIUR)


DATI PROVVISORI PENSIONAMENTI SCUOLA 2013-2014
(al 20 marzo 2013)


E’  ARRIVATA  LA  LEGGE  DI  STABILITA’  PER  IL  2013:
ALTRI  SCHIAFFI  PESANTISSIMI  PER  DIPENDENTI   PUBBLICI E  DOCENTI
E  MANTENIMENTO DELLO SCHIAFFONE  ULTERIORE  AGLI  “ITP”  DATOCI  COL  COMMA  81
[Segue]


Corsi di specializzazione/riconversione sul sostegno

Tutti i colleghi aventi diritto e interessati possono rivolgersi alle segreterie delle rispettive scuole di servizio per avere la circolare e il modulo di domanda.
La scadenza è fissata per la fine del mese di ottobre 2012.
 


Indetto concorso a cattedre finalizzato al reclutamento del personale docente nelle scuole dell'infanzia, primaria, secondaria di I e II grado, compresi gli  insegnanti tecnico-pratici.

"Da notare la previsione del comma 4 dell'art.2 del provvedimento, che riportiamo di seguito: <<Per i posti di insegnante tecnico-pratico, sono ammessi a partecipare i candidati in possesso del titolo di studio di cui al decreto ministeriale 30 gennaio 1998, n. 39>>".
[Segue]
 


In estrema sintesi l’intervento dell’AID
per la soppressione o il capovolgimento del comma 81
art.4 legge 183/11 in sede di conversione in legge del DL 95/12.

Riportiamo i testi principali rimandando ogni commento
alla conclusione del percorso legislativo.

 


TRAVOLTI IN UN PARLAMENTO STRAVOLTO
DA UNA FASE CONVULSA

Lo dico tempestivamente e quindi in estrema sintesi.

  1. In trentanni che seguo "a latere" l’attività parlamentare per le questioni sindacali non ho al momento memoria di una confusione e contemporaneamente un esproprio nei lavori come quella vista in questo duplice passaggio Camera-Senato.

  2. Questa situazione palesemente risente del tentativo "molto risoluto"del Governo Monti di "cambiare l’Italia" – Paese che vive certamente una fase di davvero grande difficoltà (a prescindere dallo "spread"su o giù) - a suon di decreti legge ultraincalzanti e diktat sui testi che rendono stravolto il lavoro parlamentare.

  3. In questo contesto, AI NOSTRI EMENDAMENTI E ORDINI DEL GIORNO È SUCCESSO DI TUTTO nel doppio passaggio parlamentare (presentazione, dimenticanza, approvazione, ritiro, confusione, alla fine DICHIARAZIONE DI INAMMISSIBILITÀ) TRANNE CHE BOCCIATURA: MA alla fine NIENTE È COMUNQUE PASSATO e quindi siamo di nuovo al chiodo!

BISOGNERÀ RICOMINCIARE TUTTO DA CAPO!

Ma stavolta davvero con metodi e struttura e prospettiva adeguati alla difficoltà del momento –italiano prima ancora che scolastico e/o categoriale

E’ QUESTO IL TAGLIO E L’IMPEGNO DA ASSUMERE,
CON CHI CI STA, AD OGNI LIVELLO

E assai presto, se vogliamo – NOI!– "cambiare chi NON cambia l’Italia" e quindi poter cambiare veramente tutto il vero "casino" in cui Paese, Parlamento, scuola e infine categoria sono stati condotti.

Per tutto questo E INSIEME per il risultato specifico,
siamo impegnati.

 Martedì 27/3/2012 ore 19                                                Paolo Grillo

 


VITTORIA PROVVISORIA CONTRO IL COMMA 81

Cari colleghi,
   da un rapido esame del resoconto della seduta di giovedì 22 marzo della I Commissione permanente del Senato risultano presentati gli allegati tre emendamenti a favore della sostituzione [emendamento 50.10, Senatori di “Terzo Polo-FLI] o soppressione [emendamenti 52.2, Senatore Pardi per IDV e 62.1, Senatori di “Terzo Polo-FLI”] del famigerato comma 81.
..........23/03/12 [Segue]

Allego:

 1) EMENDAMENTI PRESENTATI IN I COMMISSIONE SENATO AL  DL 5/2012

 2) Ai  Senatori Asciutti e Rusconi Relatori in VII Commissione sul DDL S 3194

 


E INVECE, PURTROPPO, ANCHE STAVOLTA
ALLA FINE CI HANNO SCARICATO !!!

E’ veramente deprimente dover dare la pesantissima notizia che l’abrogazione del famigerato comma 81, dopo essere stata quasi unanimemente approvata nella mattinata di martedì 6 marzo – come avevamo quella sera stessa annunciato – è inopinatamente saltata nelle frenetiche riunioni del giorno successivo!!! – come si evince dal resoconto, pubblicato stamani, delle sedute congiunte della I e X Commissione avvenute ieri..........08/03/12 [Segue]

Allego:

 1) Sintesi delle sedute del 6 marzo (approvazione emendamento su co. 81);

2) Sedute del 7 marzo (eliminazione dell’emendamento soppressivo introdotto).

 


CARI COLLEGHI, STAVOLTA E’ ANDATA!!!

In Commissioni riunite I e X è passato oggi 6 marzo l’emendamento

che abroga il vergognoso comma 81 [già 87](art.4 L. Stabilità 2012)
che riduceva ad assistenti tecnici i docenti tecnico-pratici in esubero!!
Ora vigileremo contro qualsivoglia colpo di coda in AULA.

Riportiamo di seguito il comunicato immediatamente stilato e diffuso dal collega Guspini.........06/03/12 [Segue]

 


MERCOLEDÌ 25 GENNAIO 2012

ORE  15,00  –  17,00

ASSEMBLEA  SINDACALE

presso   l’aula magna  dell’ I.I.S.  “G. Marconi”

Via Reno -  Latina

 


L'AID CHIEDE UN INCONTRO URGENTE COL MINISTRO

Gentile Signor Ministro,
   nel complimentarci con Lei per l’incarico ricevuto e nell’esprimerLe i nostri più vivi auguri di buon lavorooltre che come cordiale auspicio per un buon andamento del Suo impegno, anche, naturalmente, come sentita speranza per proficui risultati della Sua opera, oggi davvero necessari quanto mai –

 Le rivolgiamo la richiesta di un urgente incontro........21/12/11 [Segue]

 


MARTEDI’ 29 NOVEMBRE 2011

ORE  16,30  –  20,00

ASSEMBLEA  SINDACALE

A CARATTERE REGIONALE DEL LAZIO

presso Aula magna ITIS “ G. ARMELLINI ”Largo Beato Placido Riccardi  -  Roma 

 fermata Metro  S. Paolo )

o.d.g.:         

AVVIO DELLA MOBILITAZIONE GENERALE DELLA CATEGORIA:.......17/11/11[Segue]

 


LA BATTAGLIA DELL’AID SUL COMMA 87

PREMESSA

     Nelle pagine che seguono relazioniamo sull’intervento nostro ed altrui sulla legge di stabilità (ex finanziaria) 2012, riportando i documenti relativi.
Riteniamo assolutamente cruciale far conoscere ai colleghi (ed a tutti gli interessati, alle altre strutture della scuola e all’ “opinione pubblica”),

 


SCHIACCIATI DALLO SPREAD
E DALLA SOTTOVALUTAZIONE
FINO ALLA PROSSIMA OCCASIONE LEGISLATIVA
SIAMO COSTRETTI A SUBIRE LA PROSPETTIVA  DI UNA GOGNA

   ABBIAMO SVOLTO UN GRANDE ED ECCEZIONALMENTE TEMPESTIVO LAVORO – A LIVELLO PARLAMENTARE, SINDACALE E MINISTERIALE - PER FAR SOPPRIMERE O SOSTITUIRE IL VERGOGNOSO COMMA 87 (INIZIALMENTE 98)..........13/11/2011 [Segue]

 


ULTIMISSIME

Apprendiamo in questi minuti che alcuni partiti ritireranno tutti i propri emendamenti alla legge di stabilità – ovviamente quindi anche quelli dall’AID elaborati e promossi, volti ad eliminare o addirittura capovolgere il comma 87 che vorrebbe ridurci ad ATA.

Stiamo cercando di farli mantenere ad altri parlamentari, ma è difficilissimo. Comunque, vada come vada in questi giorni convulsi, questa vera sconcezza la categoria non la lascerà sopravvivere – ed anzi, partendo dal rovesciamento del comma 87 (e dai ricorsi AID e le azioni dell’Associazione in atto contro i regolamenti Gelmini), rovescerà anche le altre sconcezze, contro gli insegnanti tecnico-pratici e contro la scuola stessa, messe in atto negli ultimi tre anni.

9 nov. 2011, ore 19         Paolo Grillo

 


LAVORO INTENSO IN CORSO DA PARTE DELL’ASSOCIAZIONE

    Anche se il quadro politico è sempre più precario, continua intensamente il lavoro intrapreso dalla Segreteria generale dell'Associazione - avviato fin dal 17 ottobre, appena avuta notizia del comma 87 (già 98) dell’art.4 del disegno di legge di stabilità (ex finanziaria) – lavoro finalizzato a contrastare l'ennesimo tentativo di colpire arbitrariamente la categoria.

    La Segreteria, oltre al  confronto con l'Amministrazione (MIUR e MEF), sta completando il giro di contatti avviato sia con le segreterie nazionali dei sindacati maggiori del comparto scuola sia con i senatori componenti le Commissioni interessate (Bilancio ed Istruzione).
  
    Per ora il lavoro procede con buone aperture. Appena completata l’azione in corso (abbiamo motivi per sperare con un esito positivo, anche se l’incertezza è grande) daremo comunque informazione completa delle iniziative assunte e dei risultati ottenuti.

                 8 novembre 2011, ore 17                               Paolo Grillo

 


INAUDITO ATTACCO ALLA CATEGORIA!
SI IMPONE UNA corretta RISPOSTA DAVVERO RADICALE e definitiva

   L’urgenza di relazionare sulla situazione e l’ora tarda (inizio a scrivere alle 2 di notte) mi impone di tralasciare qui ogni ragionamento storico e ogni articolata prospettazione delle iniziative che prenderemo, per esporre intanto l’indegno “stato delle cose”.

   Dopo aver preso visione delle allarmanti “anticipazioni” diffuse in rete sul contenuto di un comma concernente la categoria nella legge di stabilità (già legge finanziaria ) per il triennio 2012-2014, mi sono recato la mattina del 19 ottobre al MIUR per acquisire un’informazione completa.........20/10/2011 [Segue]

 


MARTEDI’ 12   APRILE  

ORE  15,00  –  18,00

ASSEMBLEA  SINDACALE

presso   l’aula magna  dell’I.I.S.  “W.O. Darby”

Via Luigi Einaudi 12 -  Cisterna di Latina

 


MERCOLEDI’ 13   APRILE

ORE  17,00  –  20,00

ASSEMBLEA  SINDACALE

presso   l’aula magna  dell’ITIS  “ G. ARMELLINI ”

Largo Beato Placido Riccardi  -  Roma

( fermata Metro  S. Paolo )

o.d.g.

 L’ATTACCO  ALLA  CATEGORIA:
 -  DRASTICHE  RIDUZIONI  ORARIE;
 -  STRAVOLGIMENTO  DELLE  CLASSI  DI  CONCORSO;
 -  DISCRIMINAZIONE  NELLA  FORMAZIONE  INIZIALE;
 -  TENTATIVI  DI  ESPROPRIO  DELLA  DIDATTICA.
 LA RISPOSTA DI FORTE CONTRASTO DELL’ASSOCIAZIONE SU QUESTI PUNTI , I RISULTATI IN CORSO E POSSIBILI ED IL RILANCIO DEFINITIVO DI UNA TOTALE PEREQUAZIONE GIURIDICA, DIDATTICA ED ECONOMICA.

 


Comunicazione importantissima per i precari!

Lettera per interruzione della prescrizione dei diritti dei precari:

    inviare con racc. a/r entro il 23/1/11.

Il Collegato Lavoro e il mondo della scuola

CLASS ACTION GRATUITA
del Codacons

PER ADERIRE GRATUITAMENTE

 


DELENDA “GELMINI” (*)

  Dopo 2 anni di serrato ma inutile confronto col MIUR, abbiamo presentato un ricorso TOTALE contro TUTTE le “norme Gelmini”, sia in particolare contro i provvedimenti riguardanti la scuola secondaria superiore (Regolamenti per Istr. tecnica, professionale e liceale; decreti interministeriali e atti ministeriali conseguenti), che in generale contro la norma di legge (art.64 L.133/08) e il Piano programmatico da essa conseguente che sono all’origine di tutti i provvedimenti scolastici degli ultimi due anni  in ogni grado ed ambito scolastico. [Segue]

 PUBBLICHIAMO DI SEGUITO I TRE RICORSI:
 ECC.MO TAR DEL LAZIO - R O M A - RICORSO - Istituti Tecnici
 ECC.MO TAR DEL LAZIO - R O M A - RICORSO - Istituti Professionali
 ECC.MO TAR DEL LAZIO - R O M A - RICORSO - Licei (in particolare liceo scientifico- tecnologico)

Roma, 8/10/10                         Paolo Grillo - Segretario generale AID

[(*) Ovviamente, vogliamo far annullare tutti i provvedimenti del Ministro, ma nel totale rispetto della persona: perciò qui il cognome, virgolettato, sta per “atti Gelmini”]

 


RICONOSCIMENTO DEL SERVIZIO MILITARE

A tutti gli insegnanti/colleghi che hanno prestato il servizio militare nel periodo in cui costituiva un obbligo di legge, ed ai quali non è stato riconosciuto il relativo punteggio (pari a 12) in seno alle graduatorie, anche in forza del noto D.M. 42/2009, rendiamo noto quanto segue.
Una recente sentenza del TAR Lazio, di aprile 2010, ha annullato l’art. 3, comma 5, del D.M. 42/2009 in base al quale “ il servizio militare di leva ed i servizi sostitutivi assimilati per legge sono valutati solo se prestati in costanza di nomina”.
Tale pronuncia è seguita alla precedente decisione del Consiglio di Stato, VI Sezione, che in sede cautelare con ordinanza n. 4032 (cui sono seguite in senso conforme le ordinanze nn. 4028/2009, 4031/2009, 4003/2009) aveva sancito l’illegittimità del disposto del richiamato D.M. 42/2009.............
16/09/2010 [Segue]

 


VENERDI’   18   GIUGNO   2010         ORE  9,00  –  14,30

CONVEGNO  SINDACALE  NAZIONALE

presso   l’aula magna  dell’ITIS  “ G. ARMELLINI ”
Largo Beato Placido Riccardi  -  Roma
( fermata Metro  S. Paolo )

 o.d.g.
 
  *  RIFORMA  GELMINI

  *   INIZIATIVE   DI   LOTTA

  *   PENSIONI

  *   RICORSO  PER  IL  RICONOSCIMENTO  DEL  LIVELLO SUPERIORE  A  PARTIRE  
       DALLA   LEGGE 124 DEL 1999.

 


L'ASSOCIAZIONE NAZIONALE INSEGNANTI DIPLOMATI Dl ROMA, ORGANIZZA UN
CONVEGNO NAZIONALE, APERTO AL PERSONALE DOCENTE DELLA SCUOLA DI OGNI
ORDINE E GRADO CON PARTICOLARE RIFERIMENTO AGLI AMBITI TECNICO-OPERATIVI E
TECNICO-SCIENTIFICI, SUL TEMA ''I LABORATORI ED I DOCENTI AD ESSI PREPOSTI
NELLA NUOVA SCUOLA ITALIANA: DIDATTICA, PROFESSIONALITA', COLLOCAZIONE,
INQUADRAMENTO, ORGANIZZAZIONE E CORRELAZIONI" CHE SI TERRA' A ROMA PRESSO
L'ITIS "G. ARMELLNI" LARGO BEATO PLACIDO RICCARDl, 13 FERMATA METRO S. PAOLO)
PER IL GIORNO 7 MAGGIO 2010 (ORE9,00-17.00).
...................26/04/2010 [Segue]

Programma - Richiesta congedo

 


GIOVEDI’ 18 FEBBRAIO ORE 17
ASSEMBLEA PROVINCIALE
presso l’aula magna dell’ITIS “ G. ARMELLINI ”

Largo Beato Placido Riccardi 13 - Roma
( fermata Metro S. Paolo )

  • CONTRO-RIFORMA GELMINI

  • ANALISI CON PARTICOLARE RIFERIMENTO ALL’ISTRUZIONE TECNICA E PROFESSIONALE

  • INIZIATIVE POLITICHE E DI LOTTA A TUTTO CAMPO E AD OGNI LIVELLO

  • PENSIONI

  • RICORSO PER IL RICONOSCIMENTO DELLA PEREQUAZIONE STIPENDIALE AL LIVELLO DEI LAUREATI A PARTIRE DALLA LEGGE 124 DEL 1999.

 


HANNO FATTO UNO SCEMPIO E L’ HANNO CHIAMATO “RIFORMA”:
ORA DEVE RADICALMENTE CAMBIARE

   Non c’è bisogno di attendere i testi definitivi – che stanno uscendo faticosamente sul sito del MIUR (ma non dovevano essere completi al momento della presentazione al Consiglio dei Ministri di giovedì 4 febbraio?) – per dare una bruciante valutazione sostanziale della stesura finale della cosiddetta “riforma Gelmini”: al peggio non c’è mai fine ...............07/02/2010 [Segue]

Nuova Secondaria superiore: I primi documenti disponibili sul sito del MIUR

Nei prossimi giorni pubblicheremo tutti i documenti elaborati contro-riforma Gelmini.

A TUTTI I COLLEGHI

SOLO OGGI RITENIAMO OPPORTUNO USCIRE DAL RISERBO ASSOLUTO CHE CI SIAMO IMPOSTI DA FEBBRAIO 2008
SULLA SITUAZIONE, SUL NOSTRO INTERVENTO E SULLE SOLUZIONI CHE ABBIAMO COSTRUITO E ORA OTTENUTO PER LA CATEGORIA NELLA CONDIZIONE PIÙ GRAVE E PERICOLOSA CREATASI DALLA SUA NASCITA NEL 1948...[Segue]

 


PENSIONI
Disegno di Legge  n.1299   del 16 giugno 2008 
 di iniziativa degli onorevoli  Cazzola,  Lorenzin,  Lo Presti ed altri.

Vista la grande attenzione ed apprensione venutasi a creare dopo la conoscenza, da parte dei colleghi, del disegno di legge 1299 sulle pensioni, relativo alla ventilata modifica del sistema da  retributivo a contributivo,  al fine di tranquillizzare i tanti colleghi che nell’ultimo periodo ci hanno contattato si precisa quanto segue:

-  attualmente  il  governo non  ha ancora  preso  alcuna  iniziativa  in  merito  alle pensioni - ciò è dovuto al fatto che la questione è tra le più spinose sul tappeto e tra quelle che suscita maggiore apprensione nell’opinione pubblica e che vede i vari governi (di qualunque colore politico) andare avanti, su questo argomento, con i piedi di piombo............................ 14/10/2008 [Segue]

Si allega,  comunque,  la lettera autografa degli onorevoli  Cazzola  e  Lo Presti.

 


ALTRA  GRANA  SUGLI  INSEGNANTI 
SEMPRE  MENO  LO  STIPENDIO,   SEMPRE  PI
Ù GLI  IMPEGNI

ATTENZIONE  ALLA  “DOMANDA”  DI  FERIE PER  IL  2008

Quest’anno con la nuova disciplina relativa al recupero degli studenti con debiti si corre il rischio di rimanere impantanati a scuola nel periodo di luglio ed agosto, ed in particolare dal 18 agosto al 31 agosto. Attenzione dunque a come vi muoverete perché, senza rendervene  conto, potreste trovarvi a scuola il 16 di agosto per fare prima i corsi di recupero e poi i relativi esami di verifica e scrutini.
Ci  sentiamo allora di darvi due utili consigli per cercare di non incappare in tutto questo (naturalmente la prima garanzia è poi una corretta delibera del Collegio docenti)12/01/2008 [Segue]

SANZIONI AI DOCENTI: SI “RIFORMA” IN PEGGIO!

PER SANZIONI DISCIPLINARI, TRASFERIMENTI D’UFFICIO E SOSPENSIONI CAUTELARI IL D.L. 147/07, CONVERTITO IN LEGGE IL 17 OTTOBRE, RIDUCE SECCAMENTE LE GI
À NON ADEGUATE TUTELE ORDINAMENTALI VIGENTI FIN DAI DECRETI DELEGATI DEL 1974!

Tanto per non arrabbiarci troppo, e insieme per poter mantenere un dialogo con la controparte (dialogo indispensabile, se si vuole sperare che un domani si possa riparare coralmente agli errori sanciti oggi), la vogliamo prendere un po’ da lontano - o meglio dalla base, dai concetti (errati) che sostengono le scelte (errate) che oggi sono diventate legge. Così, poi, arriveremo meglio “al punto”– dal quale non ci sposteremo finché non si sarà rimediato al significativo torto fatto oggi ai docenti italiani ed al danno recato alla serenità dell’insegnamento.

Per seguire meglio i passaggi di questo testo è utile aver letto prima il DL 147/07: testo originale e testo finale (uscito dal Senato il 17/10/07), qui pubblicato in Allegato n. 3, nonché le due richieste di emendamenti dell’AID al DL 147/07, inviate alla Camera ed al Senato e congiuntamente al Ministro, e qui pubblicate in Allegati n.1 e n.2 , ed i Resoconti con emendamenti e OdG delle sedute di Camera e Senato , qui pubblicate in Allegati n.5, n.6 e n.7

L’avevamo detto nell’articolo di “inizio d’anno”: strano ministero, questo di Fioroni, che introduce “col cacciavite” alcune rettifiche positive di norme ereditate ma, primariamente, si allinea inevitabilmente alla corrente, immutata da un governo all’altro, del “risparmio innanzi tutto”, cercando di coniugarla con un recupero di “efficientismo” a costo minimo o nullo – e quindi perseguito facendo conto quasi esclusivamente sul “senso di responsabilità”e sullo “spirito di servizio” di docenti e personale.
Comprendiamo che “TPS” (Tommaso Padoa-Schioppa) incomba, e dal buon Fioroni non si può pretendere molto di più sulla borsa: “
l’anno lunghissimo” continua, e non dipende soprattutto da Viale Trastevere......................20/10/2007 [Segue]

COMMENTO SINTETICO “PROVVISORIO”
SULLE SANZIONI EX DL 147/07

I TESTI CHE PUBBLICHIAMO NEGLI ALLEGATI INTEGRANO QUANTO DETTO NEL NOSTRO COMMENTO ESTESO .

In generale, si può rilevare come il Governo abbia fatto passare sulle sanzioni ai docenti una posizione restrittiva e immotivata (che ci pare la sen. Capelli, della maggioranza, definisca anche illegittima…)....................23/10/2007..............[Segue]

 


Al Presidente della Camera dei Deputati
A tutti i Presidenti di Gruppo della Camera
•Al Presidente della VII Commissione permanente della Camera
On. le Pietro Folena
•Al Presidente della XI Commissione permanente della Camera
On.le Gianni Pagliarini
•Alle Relatrici del DL 147/07 recante “Norme urgenti in materia di istruzione”
On.le Alba Sasso
On.le Carmen Motta
• Al Ministro della Pubblica Istruzione
On. le Giuseppe Fioroni
• Al ViceMinistro della Pubblica Istruzione
On. le Mariangela Bastico

Oggetto: Richiesta di emendamenti al DL 147/07 recante “Disposizioni urgenti…”,
in sede di discussione del relativo DDL di conversione in legge ( AC 3025 ).

Gentili Onorevoli,
cointestiamo la presente nota ai Parlamentari ed al Ministro perché chiediamo sia al Parlamento che al Governo – parimenti garanti delle tutele da prevedere nell’ordinamento – di voler apportare all’attuale testo gli emendamenti che segnaliamo ( o qualsivoglia altri, di pari senso )...................24/09/2007 [Segue]

 


Alla Relatrice sul DDL S.1829 (conv. DL 147/07)
On.le Senatrice Albertina Soliani
•Al Ministro della Pubblica Istruzione
On. le Giuseppe Fioroni
•Al ViceMinistro della Pubblica Istruzione
On. le Mariangela Bastico
•E, p.c., Ai Senatori della Commissione Istruzione

Oggetto: Richiesta di emendamenti all’art. 2, commi 1 e 2 del DL 147/07,
in sede di discussione del relativo DDL di conversione in legge ( AS 1829 ).

Gentili Onorevoli,
cointestiamo la presente nota agli esponenti del Senato e del Governo perché chiediamo sia al Parlamento che all’ Esecutivo – parimenti garanti delle tutele da prevedere nell’ordinamento – di voler apportare all’attuale testo gli emendamento che segnaliamo..................16/09/2007 [Segue]
 

ELENCO ALLEGATI

 N. 1 ) AID - EMENDAMENTI RICHIESTI ALLA CAMERA AL DL 147/07

 N. 2 ) AID - EMENDAMENTI tris RICHIESTI AL SENATO AL DL 147/07

 N. 3 ) AID DL 147/07 TESTI CONFRONTATI : DL ORIGINALE – LEGGE FINALE

 N. 4 ) AID DL 147/07 OdG CALDEROLI SU ESAMI RIPARAZIONE

 N. 5 ) AID DL 147/07 SEDUTE ED EMENDAMENTI CAMERA

 N. 6 ) AID DL 147/07 SENATO AULA SEDUTA 17/10/07 N.231 (ANTIMER.)

 N. 7 ) AID DL 147/07 SENATO AULA SEDUTA 17/10/07 N.232 (POMER.)

 N. 8 ) INTERVENTO IN AULA DELLA SENATRICE PELLEGATTA

 N. 9 ) CARTEGGIO AID CON SENATRICI

 


L’ANNO LUNGHISSIMO

Un nuovo anno scolastico si è avviato.
Ma, guardando bene,
l’anno che avanza è …quello già in corso da tanto tempo: è “l’anno lunghissimo”, iniziato da lustri, che non accenna a finire .......01/10/2007
  [Segue]

 


Al Ministro della Pubblica Istruzione On. le Giuseppe Fioroni

Richiesta di urgente incontro
Considerazioni sui provvedimenti in contenzioso

Gentile Signor Ministro,
Come saprà,
lunedì 21 c.m. abbiamo avuto un altro franco e cordiale incontro con il Capo Segreteria Dr. Raffaele Sanzo.
Abbiamo così finalmente ottenuto la Sua risposta alla nostra richiesta - da ultimo ripetuta a voce e per scritto tramite il Dr.Sanzo il 29 marzo, con il di lui impegno a darci almeno una risposta telefonica - di un Suo diretto intervento ed incontro con l’Associazione sulla ormai notissima questione dei provvedimenti sugli esami di Stato [provvedimenti che, lo ripetiamo, discriminano i docenti non laureati ( D.M. 6/07) e in generale gli insegnanti tecnico-pratici e di arte applicata (D.M. 7/07; C.M. 20/07); e che, soprattutto, ad ogni evidenza nostra e dei legali che li hanno visionati, nonché di rappresentanti di altre OO.SS., sono stati adottati in modo del tutto arbitrario proceduralmente e quindi risultano totalmente illegittimi, con tutte le conseguenze del caso ].
Ci dice dunque in sostanza il Dr. Sanzo che Lei ha ritenuto di non poter intervenire sui testi perché «È LA LEGGE CHE PREVEDE QUESTE IMPOSTAZIONI E CONTRO LA LEGGE NON SI PUÒ ANDARE»............................23/05/2007 [Segue]

 


NEGATA LA SOSPENSIVA DEL D. M. N.6/07
La sospensiva del D.M. n.6/07 richiesta dall’Associazione è stata negata, CONTRO OGNI RAGIONEVOLE PREVISIONE (chiunque, anche non esperto in diritto, può facilmente convincersene leggendo con pazienza: (a)il ricorso qui pubblicato da due mesi; (b) la primaria corrispondenza col MPI, pubblicata ancor prima; (c) le sintetiche note di udienza e gli allegati ulteriori che pubblichiamo oggi).
Ma vi è di più: nell’ordinanza si afferma che «ad un primo esame, il Collegio ritiene che col D.M. impugnato sia stato esercitato ragionevolmente il potere discrezionale dell’Amministrazione ».
Ed inoltre non vi è nemmeno un cenno in risposta alla nostra richiesta istruttoria di accesso a testi essenziali per decidere il ricorso – accesso per ora dimostratamente negato dal MPI.
TUTTO CIÒ RENDE L’ESITO DELLA CAMERA DI CONSIGLIO INSOSTENIBILE ED INACCETTABILE.
UNA DECISIONE GRAVE, che pure è del tutto momentanea e di limitata portata, che non ci impensierisce capovolgere giudizialmente in un’eventuale ricorso al Consiglio di Stato, che non cambia le nostre previsioni del giudizio di merito al TAR stesso (anche se sembra prefigurare tale giudizio, almeno per questa Sezione; ma è elemento generico, che ben può essere ribaltato al merito) e, se necessario, al Consiglio di Stato.

UNA DECISIONE CHE, COMUNQUE, NON FAREMO CERTO PASSARE SINDACALMENTE E POLITICAMENTE:
e chi avesse contato su questo ha sbagliato totalmente valutazione.
......20/05/2007 [Segue]

PUBBLICHIAMO di seguito:

  Avviso completo della fissazione della sospensiva
 •
Note di udienza dell’AID
 Allegati alle Note di udienza:
 1)
Richiesta di accesso AID datata 31/3/ 07, inviata con racc. A.R. del 3/4/07;
 2)
Risposta del MPI datata 18/ 4 /07, con posta prioritaria timbrata 26/4/07,
     ricevuta il  30/4/07
;
 3)
Risposta AID al MPI datata 4/5/07, inviata con racc. A.R. del 5/5/07;
 4)
Risposta a quesito del sito MPI (rinvio ad anno prossimo per attuazione
    dimensione laboratoriale della seconda prova d'esame).

 •
Ordinanza del TAR
 

 Fissata AL 9 maggio la data dell'udienza per la sospensiva del D.M. n.6/07 ed atti connessi, richiesta con primo ricorso al TAR del Lazio dell'AID. 

 


SECONDO RICORSO AL TAR!!

Oltre che discriminati (ed esclusi di fatto) come Presidenti di Commissione,
DISCRIMINATI ANCHE COME COMMISSARI D’ESAME!!

 In attesa di poter stabilire con assoluta certezza
– tramite una perizia sul programma informatico usato dal Sistema Informatico del MPI per selezionare le domande presentate –
se anche nella nomina
EFFETTIVA dei Commissari esterni gli insegnanti tecnico-pratici e gli insegnanti di arte applicata sono discriminati,
• abbiamo inoltrato una
RICHIESTA DI ACCESSO (finora senza alcun esito) ai documenti chiarificatori (e quindi anche al programma suddetto) della “linea” adottata dal MPI nei confronti della categoria e
• abbiamo presentato UN SECONDO RICORSO AL TAR contro le discriminazioni formali (evidenti e certe) e contro le discriminazioni materiali (apparentemente certe anch’esse , ma da appurare in sede peritale) a danno degli insegnanti tecnico-pratici e degli insegnanti di arte applicata nella nomina a COMMISSARI ESTERNI ( e perfino interni!) per gli esami di Stato.
Il secondo ricorso al TAR è stato presentato formalmente dal collega Alberto Corinaldesi,

non potendo l’Associazione riproporre direttamente l’azione contro la medesima C.M. 20/07 già dall’AID impugnata (sia pure sotto altri profili) nel primo ricorso amministrativo.

ECCO IL RICORSO AL TAR
ECCO LA RICHIESTA DI ACCESSO

 


ESAMI DI STATO
Se per gli insegnanti tecnico pratici gli esami non finiscono mai …allora
Anche il Ministro va sotto esame!

L’AID HA PRESENTATO RICORSO AL TAR
CONTRO IL DM N.6/07
SUGLI ESAMI DI STATO

DOPO 50 GIORNI DI INCONCLUDENTE CONFRONTO CON LA DIREZIONE PER GLI ORDINAMENTI E CON TUTTI GLI UFFICI DEL MINISTRO,
L’AID HA CONFERMATO CHE NON INTENDE “LASCIAR CORRERE” SULLA DISCRIMINAZIONE INTRODOTTA A DANNO DEI DOCENTI DIPLOMATI DALL’ART.5 DEL D.M. N.6 DEL 17/01/2007 ED HA PRESENTATO IL 19 MARZO RICORSO AL TAR DEL LAZIO CONTRO L’INTERO DECRETO.

ECCO IL TESTO DEL RICORSO
NELLA PARTE INIZIALE SI TROVA ANCHE UN SINTETICO RESOCONTO DEL LAVORO SVOLTO (DEFATIGANTE E FRUSTRANTE, VISTI I RISULTATI FINORA NON OTTENUTI) DAL 25 GENNAIO (PRIMO INCONTRO AL MPI) AL 15 MARZO (ULTIMA LETTERA AL CAPO DIPARTIMENTO,UN MINUTO PRIMA DI COMINCIARE A REDIGERE, IN POCO PIÙ DI 24 ORE, IL RICORSO).

SUL TEMA TORNEREMO FINCHE’ NON SARA’ CANCELLATO CIO’ CHE CI DISCRIMINA!
(a giorni un complessivo commento)

ESAMI DI STATO

Gli esami non finiscono mai ……

specialmente per gli insegnanti tecnico pratici !
(commento nei prossimi giorni)

RILIEVI SUL D.M. 6 / 07 :

 RILIEVI SULL’ART.5 - RILIEVI SULLA LEGITTIMITA’ DEL D.M.

 In linea generale, riteniamo che sia quanto meno assai carente sia la delega che la motivazione delle differenziazioni nell’ordine di priorità per la nomina dei Presidenti di Commissione apportate dall’art.5 del D.M. alla lettera (c) rispetto alla previsione unitaria fissata dalla legge 1/ 07 (art.1 - «art.4 co. 3») alla medesima lettera; e che, in particolare, sia totalmente insussistente sia la delega che la motivazione della differenziazione operata tra i docenti indicati alla lettera (c4) e quelli indicati alla lettera (c5) nel suddetto articolo 5 del D.M. 6 /07.
Esaminiamo distintamente le due questioni – congiunte ma anche nettamente differenti tra loro.
.......06/02/2007 [Segue]

 Lettera al Vicedirettore e al Dirigente preposti agli Esami di Stato

 Oggetto: Attuazione della legge 1/2007 e previsioni relative alle modalità di partecipazione alle Commissioni di esame da parte dei docenti diplomati della secondaria superiore.
Ordine di priorità nelle nomine dei Presidenti di Commissione di esame e richiesta di modifica delle previsioni recate dall’art. 5 del D.M. relativamente al punto (c).
.......06/02/2007 [Segue]

 Lettera al Capo Dipartimento e al Direttore Generale per gli Ordinamenti Scolastici

 Gent.mi Dottori,
fin dalla pubblicizzazione dei due DD.MM. in oggetto, la categoria in generale e la nostra Associazione hanno avanzato rilievi agli Uffici direttamente competenti ed operativi sulla materia.
In particolare, lo scrivente ha avuto un primo positivo e assai cordiale colloquio con i dottori Petrini e Cannoletta il 25/1/07, ripetutosi il 2/02/07 ed integrato da un provvisoriamente conclusivo incontro tenutosi ieri pomeriggio,
7/02/07.
.......08/02/2007[Segue]


news

 
- Indicazioni per la valutazione dell'anno di straordinariato dei nuovi assunti
- Nomine turn-over 2015-16
Istruzioni
Allegato A
Contingenti nomine doc. 2015-16

- Il Ddl scuola è legge
(fonte edscuola.eu)

- Situazione organico scuola secondaria 2' grado dopo i trasferimenti
Elaborazione FLCGIL

- Testo definitivo del disegno di legge approvato dalla Camera e passato al Senato
Indice del disegno di legge

- Testi di legge depositati alla Camera
- Avvio dei corsi di riconversione sul sostegno per i docenti sovrannumerari inclusi nelle graduatorie
-

Posti disponibili 2014-2015
(fonte FLCGIL)


-

Utilizzazioni a.s.  2014-2015
(fonte MIUR)


- Graduatorie di istituto per il prossimo triennio
(fonte MIUR)

- Concorso ordinario 2012
- Circolare CLIL
- Aggiornamento graduatorie
ad esaurimento

- Circolare Organico 1.4.2014
- Circolare Organico 1.4.2014 (estratto Ufficio Tecnico)
- O. M. Mobilità 2014
(fonte MIUR)

 
- Ipotesi di Contratto Collettivo Nazionale Integrativo
- Riconversione sul sostegno
  Corsi di formazione
  Allegato A
  Modello di domanda
- Pensionati quota 96
- Assunzioni in ruolo
a.s. 2013-2014

- Istruzioni operative - allegato A
- Ripartizione contingente
- Situazione nazionale organico scuola secondaria 2' grado dopo i trasferimenti Elaborazione FLCGIL
- Elaborazione AID Tabella C su dati FLCGIL
- Circolare MIUR utilizzazioni e assegnazioni provvisorie 2013/14
- Legge di stabilità per il 2013
- Travolti in un parlamento stravolto
- Vittoria provvisoria contro il comma 81
- E invece purtroppo
- Cari colleghi
- Assemblea sindacale
- Incontro urgente
- Assemblea sindacale
- La battaglia sul comma 87
- Schiacciati dallo spread
- Inaudito attacco alla categoria
- Assemblea sindacale
- Assemblea sindacale
- Comunicazione per i precari
- Delenda Gelmini
- Riconoscimento servizio militare
- Convegno 7.maggio.2010
- Hanno fatto uno scempio
- A tutti i colleghi
- Altra grana per gli insegnanti
- L'anno lunghissimo
- Richiesta incontro Ministro
- Sospensiva negata


 


AID - Associazione Nazionale Insegnanti Diplomati - Viale Glorioso, 29 - 00153 Roma - tel.:065812959 - fax.:065883282
C.F.:06469370586 - PEC:aid-aid@pec.it